Descrizione Progetto

Convento di San Francesco della Vigna

Venezia

Tipologia: Chiesa e convento
Dedicato a: San Francesco d’Assisi
Costruzione: XVI sec.

Regione: VENETO

La Chiesa di San Francesco della Vigna deve il suo nome all’originaria destinazione del territorio su cui è costruito, la vigna del patrizio veneto Marco Ziani, che nel suo testamento del 26 Giugno 1253 la lasciò ai Frati Minori.

Nella prima metà del ‘500 la chiesa originale venne demolita per essere ricostruita con una maggiore magnificenza, tanto che molte famiglie patrizie la scelsero come sepoltura, arricchendola di altari e opere d’arte. La grandiosità della chiesa è inoltre accresciuta dalla facciata in stile rinascimentale opera di Andrea Palladio.

La chiesa può vantare una delle più rigide applicazioni delle idee di padre Francesco Zorzi, legate alle teorie cabaliste: la chiesa, nelle sue misure deve ispirarsi all’opera della Divina sapienza. Tutte le misure della Chiesa espresse in piedi veneti sono, quindi, una combinazione dei numeri 3 (la divina perfezione) e 2 (l’imperfezione umana) a seconda di ciò che si vuol rappresentare.

La biblioteca del convento, le cui origini risalgono al XIII secolo, dopo varie vicissitudini storiche è ora biblioteca provinciale e di supporto all’Istituto di Studi Ecumenici. L’attuale patrimonio librario della biblioteca consiste di un fondo antico composto di circa 30.000 volumi e di un fondo moderno di circa 80.000 opere.

Guarda il sito
Torna alla Mappa